Coins 804 Bernardino Perfetti (1681-1747), poeta e professore senese. Medaglia 1725 con bordo modanato. D/ EQVES BERNARDINVS PERFETTI SENESIS. Busto laureato a destra con mantello drappeggiato; sul petto, croce dell'Ordine di Santo Stefano; sotto la troncatura, 1725. R/ DEVS ECCE DEVS. La Sibilla esce dal suo antro, illuminata da raggi uscenti dalle nubi. Vannel-Toderi, la Medaglia barocca 173. Museo Mazz. II, CLXXXVII, 1. Rizzini 1328. AE. mm. 87.50 Inc. Antonio Selvi. Fusione originale. SPL. Nato nel 1681 da una nobile famiglia senese, Bernardino Perfetti divenne professore di istituzioni civili e canoniche all'Università di Pisa: la sua prodigiosa abilità di poetare improvvisando gli sollecitò l'ammirazione e la protezione di Violante Beatrice di Baviera, vedova del gran principe Ferdinando de' Medici. La sua fama di poeta estemporaneo divenne tale che Benedetto XIII lo fece incoronare a Roma in Campidoglio nell'anno del Giubileo 1725. Il Perfetti fece parte dell'Arcadia con il nome di Alauro Eroteo; delle sue improvvisazioni poetiche restano solo frammenti raccolti durante le recitazioni, in quanto si rifiutò sempre di scrivere le sue rime per timore, diceva, che lette, perdessero la loro freschezza. Morì nel 1747.
La medaglia fu eseguita dal Selvi nel 1725 in occasione dell'incoronazione in Campidoglio del Prefetti. Nella legenda del diritto è ricordato il titolo di Cavaliere dell'Ordine di Santo Stefano ricevuto dal poeta nel 1697. La legenda del rovescio è tratta da Virgilio.

< Go Back
Loading...