Lot 114 Repubblica Romana. Giulio Cesare. Aureo, 44 a.C. D/ CAES DIC QVAR. Busto diademato di Venere a destra. R/ COS QVINC entro corona d'alloro. Cr.481/1. C.20(Fr.150). AU. g. 8.09 mm. 21.50 RR. qSPL. In passato molti autori hanno ritenuto che l'incisore del prototipo, per effigiare Venere-che su questa emissione presenta una fisionomia non stereotipata-abbia preso a modello Calpurnia, la moglie di Cesare. L'ipotesi non è mai stata confermata, perchè la statuaria non ci ha tramandato ritratti di Calpurnia.

< Go Back
Loading...